Nuova Scena Antica                                                                                                                                                           Women in Art Festival
Magazine Women in Art.it                                      Arte Visiva
CONVEGNI

Mythos - Uomini e divinitÓ nei miti antichi: Demetra e Persefone
Archeologi, storici, storici delle religioni e filologi si danno appuntamento al Palazzo della Cultura di Locri (RC) per animare il convegno Demetra e Persefone, che si tiene sabato 7 ottobre 2017 dalle 15.30 alle ore 20.30.
        

LOCRI (RC) - Archeologi, storici, storici delle religioni e filologi si danno appuntamento al Palazzo della Cultura di Locri (RC) per animare il convegno Demetra e Persefone, che si tiene sabato 7 ottobre 2017 dalle 15.30 alle ore 20.30.
Demetra e Persefone sono le due dee madre e figlia, unite dai culti della fertilitÓ e della rinascita oltre la morte, praticati all'interno dei riti orfici e dei misteri eleusini. Figlia di Rea e di Crono, Demetra Ŕ la sorella maggiore di Zeus con cui concepý l'adorata figlia Persefone. Cruciale nella dinamica culturale Ŕ il ratto di Persefone da parte di Ade, avvenuto in Sicilia nelle campagne di Enna. La corografia rappresenta Persefone con un melograno i cui chicchi, da lei mangiati nell'Ade, la destinano ad una permanenza nel mondo dei morti per sei mesi all'anno e a un ritorno sulla terra dalla madre Demetra per altri sei. La lucerna con cui Demetra cerc˛ disperatamente per nove giorni la figlia rapita Ŕ insieme sia strumento necessario ad illuminare il cammino di Persefone, dal fondo buio degli inferi alla terra, sia simbolo della rinascita della vita e della vegetazione sulla terra. Nato in Grecia ad Eleusi come culto essenzialmente agrario, si diffuse in Magna Grecia importato dai coloni dorici principalmente a Locri (ma anche a Strongoli, Policoro, Carfazzi e Cir˛) e in Sicilia. Il culto Ŕ anche legato all'acqua, che simboleggia il fluire della vita nell'alternarsi delle stagioni.
Archeologia, Storia, Letteratura e Storia delle Religioni si intrecciano per comprendere ed approfondire i molti strati e livelli connessi a questo mito complesso tutto al femminile.
Nel dettaglio questi gli interventi:
- "Esempi di manufatti cultuali dal Museo di Locri" a cura di Rossella Agostino, archeologo, direttrice del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri (RC);
- "Vergini, mogli e madri: la ridefinizione degli spazi del sacro e la ricostruzione degli atti del rito di alcuni contesti sacri di Locri Epizefiri" a cura di Francesca Pizzi, archeologo, UniversitÓ di Messina;
- "Culti demetriaci in Grecia, Magna Grecia e Sicilia" a cura di Mariangela Monaca, storica delle Religioni, UniversitÓ di Messina;
- "Demetra e Persefone a Locri Epizefiri: una storia di contatti dalla Grecia all'Occidente" a cura di Elena Santagati, storica, UniversitÓ di Messina;
- "Le dee vulnerabili: mito e rito nella simbologia e nell'immaginario moderno" a cura di Paola Radici Colace, filologa classica, UniversitÓ di Messina.

Moderatrice: Lucia Licciardello
(segretaria AICC - delegazione della Locride "Maria Stella Triolo").
Responsabile scientifico: Paola Radici Colace
(UniversitÓ di Messina)
.

L'iniziativa Ŕ indetta dal Sidus Club, dall'associazione italiana di cultura classica - delegazione della Locride "Maria Stella Triolo", dall'UniversitÓ di Messina, dalla cittÓ di Locri e dal Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Acordon.

Mythos - Uomini e divinitÓ nei miti antichi
Demetra e Persefone
Palazzo della Cultura
Locri (Reggio Calabria)
7 ottobre 2017 - Ore 15.30/20.30

Polo Museale della Calabria
Direttore: Angela Acordon
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)
Tel.: 0984 795639 fax 0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it


La Redazione
(3 ottobre 2017)



commons Alcuni diritti riservati
.